Hosting WordPress Cloudways

Miglior hosting per siti e blog ad elevato traffico
su WordPress – Magento

La nostra storia riguardo agli hosting

somstudio.it ha iniziato 10 anni fa a costruire siti e durante la sua vita aziendale ha cambiato parecchi fornitori di hosting.  Abbiamo provato Aruba, Register, Leaseweb (pessima esperienza!), server dedicati di proprietà di provider italiani.

I problemi che quasi tutti gli hosting presentavano erano eccessiva lentezza, problemi di sicurezza imbarazzanti che consentivano a malintenzionati di crackare, modificare, inserire malware e virus in WP, errori PHP e MySql, addirittura un famoso fornitore olandese ci ha completamente bruciato un server ed il relativo backup (!!!) causando danni enormi.

La soluzione finale

Dopo tanti anni, tanti tentativi e tanto stress abbiamo scoperto che gli hosting wordpress con il miglior rapporto qualità prezzo sono per esempio quelli di livello professionale in cloud come Digitalocean, Google Cloud, Amazon Aws. Sono però difficili da configurare e da mantenere. Le impostazioni non sono alla portata di noi comuni mortali. Servono competenze ed esperienza nel settore.

Con Digitalocean abbiamo hostato per anni grandecocomero.com, ai tempi in cui totalizzava 3/4 milioni di visitatori unici al mese. Non essendo esperti di configurazioni non stavamo sfruttando bene il server ed avevamo bisogno del doppio delle prestazioni che sarebbero bastate. Pagavamo ovviamente il doppio e oltre.

Il nostro consiglio definitivo per l’hosting: Cloudways <= clicca qui

E’ la piattaforma definitiva. Funzionale, professionale, rapidissima e semplice da utilizzare, ultra performante, con un supporto tecnico via chat estremamente efficace.

Trecentomila volte più performante dei vari hosting  italiani e internazionali. Si tratta di un servizio professionale ma accessibile a tutti.

Funziona così: 

  1. Non gestisce i domini. Te lo devi registrare (per esempio su Aruba) e saper gestire i DNS. Meglio associandogli Cloudflare
  2. Ti crei un server in cloud del fornitore che vuoi tra Amazon, Google, Digitalocean, Kyup, ecc. con due click, estremamente ottimizzato per WordPress o Magento
  3. Installi una o più applicazioni WordPress: i tuoi siti. Finchè non avrai associato il dominio, potrai usare gli spazi con link temporanei (e ovviamente l’ SFTP)
  4. Associ all’applicazione il dominio e il certificato SSL.

Consigliamo ai nostri clienti Cloudways e se serve forniamo assistenza, configurazioni, ecc.
Cloudways fattura ai nostri clienti. Noi eroghiamo solo assistenza, se necessario. Trasparenti al 100%.

SE:

  • Vuoi un sito estremamente veloce
  • Un server di alto livello (Google, Amazon, ecc) ma zero configurazioni tecniche
  • Zero problemi
  • Alta Sicurezza
  • Supporto tecnico davvero efficiente, che risolve i problemi

Allora clicca qui e prenditi un server Cloudways.

Se hai bisogno di aiuto per configurarlo, contattaci.

Preferiamo questa via rispetto alla vendita tradizionale di hosting, che è tanto cara alle vecchie web agencies, ma sinceramente pensiamo che abbia fatto il suo tempo. Il ricarico “meschino” mascherato da mantenimento sito è un comodo introito annuale del quale non abbiamo bisogno e attraverso il quale non abbiamo intenzione di appesantirti. Basta con gli hosting Aruba da 35 euro rivenduti a 200!!

Quanto costa Cloudways

L’hosting Cloudways costa dai 22 € circa mensili, in su.

4 o 5 siti come quello che stai vedendo, il nostro, vanno fortissimo se hostati su su di un server da 20€ mensili. In pratica, i 25o euro l’anno che ti chiede una web agency di vecchia concezione, vengono spesi per un server dedicato, professionale e ultra veloce.

Per esempio su di un unico server da 20€/mese abbiamo:

  • somstudio.it
  • listavini.app
  • topbirra.it
  • ecommercepmi.it

I vantaggi sono: maggiori prestazioni quindi vendite, contatti da parte degli utenti, ranking di Google, autorevolezza.

Per un sito da 3/4 milioni di visite al mese potrebbe bastare un server dimensionato con un prezzo da circa € 150 mensili. Come si dimensiona? Puoi partire da un server di base ed espanderlo solo all’occorrenza.